La bella musica è un linguaggio universale che parla direttamente da cuore a cuore, oltre i muri, oltre i confini delle nazioni”... E per la Società Filarmonica “La Novella” il 2012 è stato un anno molto importante; infatti con i suoi ben 250 anni di storia è uno dei complessi bandistici più antichi del Piemonte. risale all’ormai lontano 14 maggio 1762 la prima notizia certa di una attività musicale nel territorio casellese.
Ed è proprio grazie a questo gruppo eterogeneo di suonatori, che iniziò la storia della Filarmonica “La Novella”, storia che prosegue da ben 250 anni e “che ha saputo superare grazie all’impegno di molti appassionati mutamenti politici, economici e sociali a tratti anche disastrosi”. Così scriveva il Presidente D’Alessio nell’introduzione dell’opuscolo pubblicato per l’occasione a maggio. Il Presidente proseguiva sottolineando che “la banda musicale è un microcosmo straordinario in cui ci si ritrova senza distinzioni di età accomunati dalla voglia di stare insieme facendo musica, cercando di divertirsi e provando a migliorare continuamente”. Il punto focale di questi festeggiamenti sono stati i giovani, l’aspetto formativo ed educativo; e così il 13 maggio 2012 “La Petite Harmonie”, ovvero la banda giovanile casellese, si è esibita nel suo primo concerto, dando ufficialmente inizio al ricco programma di appuntamenti che si sono svolti per tutto il 2012.

“La Petite Harmonie” è stato un progetto didattico realizzato dal M° Flavio Bar con finalità educative inerente al mondo musicale, con l’obiettivo di trasmettere ai giovani allievi dei corsi la tecnica interpretativa della musica bandistica, seguendo un programma di studi progressivo e coerente con la nuova letteratura per bande giovanili. Se da una parte si è dato spazio ai giovani, fulcro importante per la nostra banda, ecco che dall’altra la Filarmonica “La Novella” non è stata da meno: il 19 maggio si è svolto il concerto ufficiale del 250° che ha visto salire al podio oltre all’ormai apprezzato M° e compositore Flavio Bar anche il compositore sardo Filippo Ledda e il “nostrano” (perché di Cantoira) Donald Furlano i quali hanno diretto “La Novella” in alcuni loro brani dalle caratteristiche particolari offrendo così alla banda un’occasione di crescita lavorando insieme a loro sull’interpretazione dei brani, oltre ad esser stato un incontro didattico che aveva l’intenzione di valorizzare le potenzialità dei musici. Come tutte le feste anche in questa non poteva mancare il momento conviviale da condividere con parenti, amici e simpatizzanti; momento di allegria dove almeno per un attimo, in quella domenica del 20 maggio 2012 si è potuto prender fiato dopo questa prima parte di festeggiamenti.

Altro grande appuntamento rivolto ai giovani dai 12 ai 25 anni è stato il primo Masterclass estivo per strumenti ad ancia, ottoni e percussioni, organizzato in collaborazione con Anbima Torino e Anbima Piemonte. Masterclass che si è svolto nel mese di giugno e che ha visto la partecipazione di numerosi allievi non solo casellesi ma provenienti anche da bande limitrofe; i corsi sono stati tenuti da docenti qualificati nelle varie classi di strumenti ed alla fine di queste giornate gli allievi si sono esibiti in un piccolo concerto e a loro è stato consegnato un diploma di partecipazione.

Immancabile il raduno bandistico organizzato nella giornata di domenica 16 settembre in concomitanza della festa di Caselle. raduno dove al mattino hanno sfilato insieme a “La Novella” il Corpo Musicale San Pietro di Coassolo e la General Vincent Marching Band di San Benigno Canavese; al pomeriggio nella centrale piazza Boschiassi si è invece svolto il Concerto della Fratellanza e della Solidarietà che ha visto l’alternarsi in brani originali e non, la Filarmonica “La Novella”, il Corpo Musicale G.Verdi di Venaria e la Società Filarmonica Volpianese.

I festeggiamenti sono proseguiti con il tradizionale concerto di Santa Cecilia, patrona della musica e a conclusione, il concerto di Natale di sabato 15 dicembre 2012.
Per questi festeggiamenti il Presidente Antonio D’Alessio e il Direttivo de “La Novella” intende ringraziare innanzitutto tutti i musici ed il M° Flavio Bar che si sono impegnati durante questo anno di lavoro e di festa. Inoltre i numerosi sponsor ed in particolare “Bici Center” di Ugo Panizza, la Pasticceria “La Baita” ed il Centro Commerciale “Caselle Center”; ed ancora ai commercianti che hanno messo a disposizione le loro vetrine per la realizzazione della mostra itinerante sulla storia de “La Novella” e tutti gli amici e simpatizzanti che in qualche maniera hanno contribuito alla ben riuscita di questi festeggiamenti.
Infine, ma non per questo meno importante, un grande ringraziamento va a tutto il pubblico sempre presente numeroso, per il calore e l’affetto sempre dimostrato alla Novella.
Un arrivederci al 2013 con nuovi ed importanti traguardi.


 
Chiara Grivet
 
 
L'articolo è pubblicato su "Cose Nostre" di Gennaio 2013
Vai all'inizio della pagina